Autore e Opera


Leonardo Poscia e “Il Trionfo dello Spirito”

ITALIANO ENGLISH
Sono sempre stato convinto del fatto che un autore rispecchi nelle proprie opere una parte di se.
Quando si crea, sia un disegno, un dipinto, una musica, una foto, attingiamo a ciò che in quel momento ci anima, ciò che dentro di noi si agita e raspa per uscire.
Il respiro rallenta, il cuore anche, tutto sfoca nel campo visivo della nostra mente e ci focalizziamo su ciò che in quel momento calamita la nostra creatività, tutto si ovatta, tutto si scolora, resta solamente un qualcosa nella nostra mente che batte, batte, batte… e da pace solo all’ultimo punto, all’ultimo tratto, all’ultimo scatto, quando vediamo l’opera finita e sappiamo di aver cristallizzato su un supporto ciò che in quel momento era solo dentro di noi.
Ho cercato di evidenziare ciò in questo ritratto del mio amico e artista Leonardo Poscia, scattato durante la nostra mostra Arte di Primavera tenutasi a Tarquinia nella seconda metà di Aprile, accanto ad una delle sue opere esposte.
I was sure from the beginning that an author shows something of himself in his works.
When we create, could be a drawing, a painting, a music, a photo, we draw from what in that moment inspire us, from what that inside us rolls and crawls, trying to get out.
Our breath slows, our heartbeat too, everything blur in our mind’s field of view, and we focus on what, in that moment, magnetize our creativity, everything softens, everything discolor, all that remains is something inside our mind that bangs, bangs, bangs… And it gives you peace only when you reach the last period, the last stroke, the last shot, when we see the work finished and we know that we crystalized on a support what, in that moment, was only inside of us.
I tried to highlight all this in this portrait of my friend and artist Leonardo Poscia, shoot during our exhibition Arte di Primavera (Art of Spring) we had in Tarquinia the second half of April, near one of his displayed work.

Buy work

Advertisements